Impianto di abbattimento per gli effluenti derivanti da verniciatura

Per realtà di caratura mondiale nella costruzione di grandi navi, Brofind ha realizzato un impianto di abbattimento per gli effluenti derivanti da reparto verniciatura. 

Il sistema proposto e poi fornito è dotato di due ruote di concentrazione degli inquinanti e di un ossidatore termico rigenerativo per la depurazione della parte desorbita e quindi più concentrata. 

Per questa applicazione industriale, il sistema di rotoconcentrazione risulta essere la soluzione più valida in quanto ha la capacità di concentrare gli inquinanti fino a 20-25 volte. Questo permette di ridurre drasticamente i consumi di combustibile se comparati con l’applicazione di un semplice ossidatore termico rigenerativo.

Descrizione del progetto

Un ventilatore aspira l’effluente dalla cabina di verniciatura e la invia, previa filtrazione in box dotati di pannelli filtranti, all’interno dei due rotoconcentratori.

All’interno di ogni singolo rotoconcentratore viene aspirata una piccola parte della portata totale (circa 10.000 Nm³/h) così da permettere la concentrazione ed il desorbimento degli inquinanti preventivamente adsorbiti dalla ruota. Una volta concentrato, il flusso lascia il concentratore per passare al successivo stadio di trattamento costituito da un post combustore termico rigenerativo.

rto_verniciatura

Obiettivi specifici della commessa, problematiche specifiche affrontate

L’impianto deve trattare circa 300.000 Nm³/h di effluente con una concentrazione massima di 400-500 mg/Nm³ di COV tipici della verniciatura. I valori di emissione risultanti sono ben al di sotto della soglia limite richiesta pari a 20 mg/Nm³.